Prelievo forzoso sui conti correnti

Per prelievo forzoso si intende appunto un prelievo effettuato su un conto corrente predisposto dallo Stato, una vera e propria tassa patrimoniale richiesta in momenti di grave difficoltà finanziaria, calcolata in maniera percentuale e addebitata senza richiedere il consenso del titolare del conto. Per evitare prosciugamenti dei conti correnti e agitate corse agli sportelli, quando viene stabilita questa necessità si fa riferimento ad un periodo passato, in modo che in ogni caso la tassa venga saldata. Si tratta tuttavia di una soluzione estrema adottata da uno stato solo in momenti di profonda crisi economica per evitare un tracollo finanziario, dal momento che si tratta di un metodo di riscossione sostanzialmente non democratico, che non prevede il consenso o l'autorizzazione dei cittadini e quindi molto controverso.

Leggi su Facile.it le ultime notizie sul tema del prelievo forzoso, un argomento delicato e complesso che riguarda i conti correnti.